Cisl, lavoratori Centri impiego incardinati in Regione

“Obiettivo raggiunto. Sottoscritto oggi 25 giugno il verbale di intesa e domani ci sarà l’approvazione in Consiglio regionale: i lavoratori dei Centri per l’impiego delle province di Potenza e Matera saranno incardinati nei ruoli della Regione Basilicata”.

Lo fanno sapere dalla Cisl Funzione pubblica.

“Un risultato importante – prosegue la nota – di cui va dato merito alle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, raggiunto anche grazie alla determinazione dei dirigenti Cisl Fp di Basilicata, Giuseppe Bollettino, in qualità di segretario generale, Giovanni Sarli, segretario regionale e della Confederazione Cisl con Enrico Gambardella, segretario generale.

Il ringraziamento va naturalmente al Presidente Pittella e all’assessore Cifarelli che insieme a tutta la classe dirigenziale della Regione Basilicata hanno saputo fare sintesi sulle varie tematiche che al tavolo sono state oggetto di approfondimento.

Il risultato raggiunto premia anche l’attenzione posta alla gestione della Lab con i dipendenti ex province Apofil e Ageforma. Per questi ultimi si è confermato quanto già disciplinato nella legge regionale n. 9/2016, e precisamente l’inserimento graduale nei ruoli regionali.

Altro importante risultato – conclude la Cisl – è stato l’attenzione posta al funzionamento dei servizi con un incremento delle risorse finanziarie auspicabilmente già dall’anno in corso. Il tutto per avviare una riorganizzazione complessiva dei sevizi allo scopo di uniformarli in ambito regionale e mettere in campo i processi di innovazione, previsti dal d.lgs. 150/2015, nel comune obiettivo di assicurare i migliori standard di servizi a tutti i disoccupati”.