Roma, 29 settembre 2016 manifestazione nazionale in difesa Camere di commercio

Si è tenuta a Roma il 29 settembre 2016  una manifestazione nazionale in difesa delle Camere di commercio, oggetto di un Decreto Legislativo di riordino – attualmente all’esame delle commissioni parlamentari competenti – che riduce considerevolmente le risorse economiche, le funzioni ed il ruolo del Sistema camerale.

La manifestazione è stata organizzata da FP  CGIL, CISL FP e UIL FPL e si è sviluppata intorno al tema “Competenze che fanno crescere. Rilanciamo le Camere di commercio”.

Già oggi il sistema grava in minima parte (0,2%) sulla spesa pubblica nazionale e opera con alti livelli di efficienza, frutto di un confronto costante con le imprese che chiedono servizi innovativi con tempi e modalità propri del mondo privato.

 

Il Decreto sulle Camere di commercio va assolutamente cambiato. È in gioco la difesa degli oltre 10.000 posti di lavoro delle Camere di commercio, delle Unioni regionali e delle Aziende speciali, messi a rischio da un provvedimento che va ben oltre la delega conferita al Governo dalla legge e che, all’opposto, prevedeva la salvaguardia occupazionale.

 

FP  CGIL, CISL FP e UIL FPL hanno promosso la manifestazione nazionale nella capitale contro  gli esiti disastrosi di un provvedimento sbagliato e per chiedere una riforma vera delle Camere di commercio che tuteli i lavoratori e rilanci lo sviluppo locale.
Alla manifestazione tenutasi a Roma hanno partecipato le lavoratrici e i lavoratori di tutte le Camere di commercio presenti sul territorio nazionale.

Le lavoratrici e i lavoratori delle Camere di commercio di Matera e Potenza, dell’Unione Regionale, delle Aziende Speciali e del CSA hanno partecipato alla manifestazione, rappresentati da una delegazione particolarmente numerosa.

 

Le OO.SS., insieme alle lavoratrici e ai lavoratori, proseguiranno l’azione di sensibilizzazione delle istituzioni nazionali e locali, al fine di vedere apportate significative modifiche al Decreto di riordino, con il duplice obbiettivo di salvaguardare la professionalità ed i posti di lavoro del personale camerale e mantenere l’importante presidio a supporto delle economie locali, rappresentato dal Sistema delle Camere di commercio.

 

 

 

FP CGIL                                          CISL FP                                      UIL FPL